Almanacco

Almanacco del giorno stesso, 24 novembre 2022

La Chiesa celebra Santa Flora di Cordova, nel 1991 muore Freddie Mercury al secolo Farrokh Bulsara, nato a Zanzibar

Santa Flora di Cordova Martiri nasce nel IX Secolo a Cordova in Spagna e muore 24 novembre 851 a Cordova in Spagna.

Nacque a Cordova nella Spagna islamica, da padre musulmano e madre cristiana. Una volta morto il padre fu educata al cristianesimo insieme alla sorella Baldegoto ma fu osteggiata dal fratello musulmano. Scappò una prima volta dalla casa natale per farvi poi ritorno poiché suo fratello aveva fatto imprigionare dei religiosi e dei chierici per ricattarla. Tornata fu brutalmente battuta. Si allontanò di nuovo da casa per anni e ne fece ritorno per volontà di martirio. Flora sapeva del destino che l’avrebbe aspettata se si fosse consegnata al cadì. Fu imprigionata ed in carcere conobbe Eulogio, uno dei martiri di Cordova che diede notizia del suo martirio e fu decapitato per aver professato la fede cattolica.

Si disse che il suo corpo, dopo essere stato gettato nei campi e rispettato dalle bestie che non se ne nutrirono, fu gettato nel fiume Guadalquivir.

Altri Santi

San Crisogono di Aquileia – vescovo e martire

Santa Firmina di Amelia – martire

San Flaviano, Patriarca di Costantinopoli – patriarca e martire

 San Flaviano di Ricina – vescovo

 Accadde oggi

1859- Esce ‘Le Origini della specie’, il libro-scandalo del naturalista britannico Charles Darwin. Lo scienziato sostiene che l’evoluzione delle specie si basa sulla selezione naturale. La sua teoria mette in dubbio le tesi religiose sulla creazione del mondo, degli animali e dell’uomo. «Preferisco discendere da una scimmia che da un uomo di cultura che ha prostituito il sapere e l’eloquenza al servizio del pregiudizio e della falsità». È il convinto sostegno che Thomas Henry Huxley offrì al collega Charles Darwin e alle rivoluzionarie conclusioni della sua opera.

1914– Benito Mussolini viene espulso dal PSI. L’assemblea della sezione socialista di Milano non accoglie la tesi, sposata sulle pagine dell’Avanti! dall’ormai ex direttore, di sostenere l’intervento dell’Italia nella I guerra mondiale a fianco dell’Intesa.

1922- Muore il barone Sidney Costantino Sonnino. Presidente del Consiglio dei ministri del Regno per due volte, nel 1906 e nel 1909, Sonnino è anche Ministro degli Esteri nel governo Salandra nel 1914. Partecipa, pertanto, ai negoziati segreti che portano alla partecipazione dell’Italia alla I Guerra Mondiale, senza l’autorizzazione del paese, in cambio di ampliamenti territoriali stabiliti nel Trattato di Londra. Come Ministro degli Esteri prende poi parte alla Conferenza di Parigi del 1919 sui trattati di pace, confrontandosi con il mancato rispetto da parte di Inglesi e Francesi degli impegni assunti con il trattato di Londra.

1971 – Un uomo che si fa chiamare Dan Cooper (comunemente ricordato come D. B. Cooper) si paracaduta da un aereo della Northwest Orient Airlines che aveva dirottato chiedendo 200.000 dollari di riscatto; di lui non si è più saputo nulla

1989- In Cecoslovacchia tutto il vertice del partito comunista si dimette per far posto al cambiamento democratico. A dimettersi sono 24 membri del Politburo, più o meno gli stessi sostenitori dei carri armati sovietici chiamati nel 1968 per respingere le riforme della Primavera di Praga.

1991- Muore Freddie Mercury. Soltanto il giorno precedente il decesso, il leader dei Queen annuncia al mondo di essere affetto da immunodeficienza acquisita. Cantante, compositore e musicista tra i più amati della storia, fondatore e leader dei Queen. Registrato all’anagrafe come Farrokh Bulsara, nacque a Stone Town (la parte vecchia della capitale di Zanzibar, in Tanzania).

2000- La corte d’Assise d’Appello di Roma condanna all’ergastolo Hashi Omar Hassan: il somalo viene riconosciuto come uno dei sette componenti del commando che ha ucciso Ilaria Alpi e Miran Hrovatin. L’inviata del Tg3 e l’operatore erano in Somalia per seguire la guerra tra fazioni che stava insanguinando il Paese africano e le operazioni militari della missione “Restor Hope”. Hassan era stato identificato dall’autista di Ilaria Alpi e arrestato nel 1998, mentre si trovava a Roma per testimoniare davanti alla commissione Gallo sulle presunte torture commesse dai soldati italiani in Somalia. Nel secondo processo di appello, nel 2002, la pena per il somalo sarà ridotta a 26 anni. Tuttora è ufficialmente l’unico a pagare per la responsabilità dell’assassinio.

2009 – Viene rapita a Milano Lea Garofalo, collaboratrice di giustizia, e data alle fiamme a Monza qualche giorno dopo.

2014 – Lo zibibbo di Pantelleria è stato inserito nella lista dei Patrimoni orali e immateriali dell’umanità dell’Unesco.