controlli sul campo

ASTI: OPERAZIONE A CONTRASTO DEL LAVORO SOMMERSO NEI VIGNETI

Le Fiamme Gialle nell’ambito dei controlli all’interno delle aziende agricole famose per le uve da vino hanno potuto riscontrare numerose irregolarità

I finanzieri del Comando Provinciale di Asti, per garantire la legalità nelle lavorazioni agricole della vendemmia 2022, hanno effettuato degli interventi mirati nei vigneti della provincia scoprendo in 4 aziende agricole ben 14 lavoratori in nero. Il primo intervento, condotto dai finanzieri della Tenenza di Canelli, ha riguardato 6 lavoratori, di nazionalità
rumena e macedone, intenti a prestare il proprio lavoro, completamente in nero, in un vigneto nella disponibilità di un’azienda agricola della circoscrizione.


Il secondo intervento, concluso dai militari della Tenenza di Nizza Monferrato, ha permesso di scoprire che altri 8 lavoratori, originari dell’Europa orientale, forniti da due cooperative che propongono “servizi connessi all’agricoltura” alle aziende agricole locali, erano intenti a vendemmiare privi di un contratto di assunzione.
Le operazioni hanno preso spunto da una mirata attività di monitoraggio del territorio da parte delle Fiamme Gialle astigiane con lo scopo di prevenire e contrastare l’eventuale impiego di manodopera impiegata “abusivamente” nel settore vitivinicolo, caratterizzante e trainante comparto dell’economia provinciale.
Per le citate condotte verrà interessato il competente Ispettorato del Lavoro ai fini dell’applicazione alle imprese interessate e alle cooperative delle previste sanzioni amministrative, previste dalle norme che regolano la materia del lavoro dipendente.
Gli interventi effettuati nei giorni 8 e 9 settembre dai finanzieri di Canelli e Nizza Monferrato, sotto il
coordinamento del Gruppo di Asti, testimoniano il continuo impegno profuso dalla Guardia di Finanza a tutela del distretto economico del vino (particolarmente strategico per il territorio astigiano) nel prevenire e contrastare il lavoro sommerso, Ciò soprattutto per tutelare gli operatori economici corretti e i diritti dei lavoratori, al fine di evitare che questi ultimi siano sfruttati e sottoposti a condizioni lavorative non dignitose.
L’attività di controllo economico del territorio, da parte dei Finanzieri del Comando Provinciale di Asti, su
questo versante proseguirà per tutto il periodo vendemmiale (settembre-ottobre) sull’intero territorio astigiano.