Trieste, opera trafugata nel 2001 restituita al legittimo proprietario

I carabinieri di Tutela del patrimonio culturale erano riusciti a ritrovarla presso un esercizio commerciale, messa in vendita attraverso catalogo online

 I carabinieri del Nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale (Tpc) di Udine hanno restituito al legittimo proprietario, un 58enne residente a San Lazzaro di Savena (Bologna), un dipinto a olio su compensato (37×27 cm), di autore sconosciuto, raffigurante “Charles de Batz de Castelmore”, meglio noto come d’Artagnan. Il ritratto era stato recentemente sequestrato dai militari del Reparto specializzato dell’Arma presso un esercizio commerciale a Trieste. L’opera era stata notata prima su una piattaforma commerciale online e, in un secondo momento, sul relativo catalogo cartaceo. I successivi approfondimenti investigativi, condotti anche in collaborazione con il Nucleo Tpc di Bologna e le Stazioni di Trieste e Fogliano-Redipuglia (Go), hanno consentito di accertare che risultava corrispondere ad uno del tutto simile per tipo, dimensioni e soggetto, censito nella “Banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti”, il piu’ grande database al mondo di opere d’arte rubate. Dopo ulteriori verifiche il proprietario ha riconosciuto – senza ombra di dubbio – il dipinto come quello sottrattogli a seguito del furto perpetrato da ignoti nel luglio del 2001 presso la sua abitazione a San Lazzaro di Savena