Livorno, scovato un proprietario di appartamenti che fittava a nero anche ad extracomunitari

Si tratta di “evasore totale”, infatti nell’arco di 3 anni ha incassato “in nero” oltre 200.000 euro non dichiarati, con 30.000 euro Iva e Ritenute non versata.

Proseguono incessantemente le attività di polizia economico-finanziaria in tutta la provincia da parte dei reparti del Corpo coordinati dal Comando Provinciale Livorno. L’attenzione è focalizzata sull’individuazione delle situazioni di irregolarità più consistenti, finalizzata peraltro a tutelare le persone ed i soggetti più svantaggiati.

In questo contesto, il Gruppo di Livorno, all’esito di attività di analisi, incrocio di informazioni ed intelligence, ha individuato un soggetto livornese che negli ultimi anni ha dato ripetutamente in affitto “in nero” diversi immobili (appartamenti in condomini ubicati nel capoluogo) a diverse persone, tra le quali anche extracomunitari.

All’esito della complessa attività di polizia economico-finanziaria è emerso che il soggetto, “evasore totale”, nell’arco di 3 anni ha incassato “in nero” oltre 200.000 euro (ricavi non dichiarati), con connesse violazioni IVA e ritenute per ulteriori 30.000 euro.

L’attività in argomento è scaturita anche da talune segnalazioni pervenute da cittadini e dal vicinato.

I servizi in argomento proseguiranno in tutta la provincia, avendo già individuato taluni target a fronte di analisi di alert e di controllo economico del territorio, anche col fine di tutelare le attività ed i soggetti che svolgono in regola tali tipologie di servizi alloggiativi.