Truffa agli anziani sventata, arrestata la mente dell’inganno

Si tratta della truffa del “Figlio malato” l’anziana donna aveva già subito, allertando sin da subito le forze dell’ordine

“Tuo figlio è gravemente malato, è ricoverato in ospedale e per essere salvato ha bisogno di costose iniezioni”. Questa è la richiesta che la signora Pietrina 91 anni ha ricevuto al telefono da un uomo.
Era la cosiddetta “truffa del figlio malato”, che in passato l’anziana aveva già subito.
Memore della precedente esperienza la signora Pietrina si è subito accorta del raggiro ed ha avvisato la figlia che era in casa con lei. Mentre la mamma prendeva tempo al telefono, la figlia ha chiamato la Polizia.


L’agente al telefono le ha così suggerito di far fissare un appuntamento con i truffatori per la consegna del denaro e degli oggetti preziosi richiesti.
I poliziotti della Squadra mobile si sono appostati nei pressi dell’abitazione e hanno assistito all’arrivo di una giovane donna che citofonava all’anziana signora e raggiungeva la porta di casa mentre i suoi complici telefonavano per accertarsi che fosse arrivata.
Appena consegnato il “bottino” gli agenti hanno fermato la donna, che è stata indagata per truffa aggravata in concorso, mentre prosegue l’indagine per individuare i suoi complici.