Macerata

Rapina aggravata, 35enne nei guai

Minaccia una cassiera di un bar con la pistola per soli 120 euro, arrestato in flagranza di reato

La Polizia di Stato di Caserta ha arrestato in flagranza di reato un 35enne, residente a Giugliano per rapina aggravata.Nel dettaglio, il soggetto faceva irruzione in un bar di Lusciano dove, minacciando con una pistola la cassiera, si impossessava del contenuto della cassa, di circa 120 euro.Sebbene la vittima non avesse ancora provveduto a denunciare la patita rapina alle forze dell’ordine, alcuni passanti segnalavano al numero di emergenza 113 la presenza del sospetto all’interno di un altro esercizio commerciale di Lusciano.

Gli operatori della Squadra Volante del Commissariato di P. S. di Aversa, giunti sul posto, rintracciavano e bloccavano il 35enne nel mentre tentava di allontanarsi a bordo di un’auto, a bordo della quale, a seguito di perquisizione, rinvenivano l’arma utilizzata per la rapina, una perfetta replica di una Walter P. 38 ed un lungo coltello con la punta acuminata; inoltre, nella tasca dei pantaloni del sospetto, veniva rinvenuta una dose di cocaina.A seguito delle risultanze investigative, si riusciva a ricostruire l’esatta dinamica dell’azione predatoria, pertanto, il trentacinquenne, gravato da numerosi precedenti anche della stessa natura, veniva arrestato in flagranza di reato e condotto presso la Casa Circondariale di Santa Maria C. V. a disposizione dell’A.G.