Incendio in appartamento, donna tratta in salvo

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Radiomobile, i vigili del Fuoco e gli operatori del 118

Nel tardo pomeriggio di ieri, si è sviluppato un incendio in un appartamento dell’ultimo piano di una palazzina di situata nella zona residenziale di Civita Castellana.
Due carabinieri della Radiomobile, attivati da una segnalazione pervenuta all’utenza 112 NU, sono immediatamente giunti sul posto, unitamente ai Vigili del fuoco e del personale del 118. I soccorsi hanno trovato l’appartamento in fiamme e tre persone che avevano da poco guadagnato l’uscita. I militari hanno percorso la tromba delle scale già invasa dal fumo, al fine di invitare gli altri inquilini a lasciare il palazzo. 
Al 2° piano della palazzina, composta complessivamente da tre livelli, si trovava un’anziana donna con difficoltà motorie, impossibilitata a mettersi in salvo. Pertanto, i due militari non hanno esitato ad afferrare la carrozzina di peso e trasportarla fino al piano stradale. 


Solo a quel punto, a causa del fumo inalato, entrambi i carabinieri hanno avvertito difficoltà respiratorie e vertigini, tali da ricorrere alle cure dei sanitari del Pronto Soccorso dell’ospedale “Belcolle” di Viterbo, da cui sono stati dimessi in nottata.
Intanto, la squadra dei caschi rossi di Civita Castellana hanno provveduto a spegnere l’incendio, le cui cause sono in corso di accertamento, invitando i condomini a rientrare nelle proprie abitazioni, ad eccezione di quella andata a fuoco per dichiarata inagibilità.