Matrimoni in villa, questo il progetto di un comune

Una vera e propria manifestazione d’interesse di proprietari di possibili location per iniziare un filone turistico all’insegna dei matrimoni di lusso

Il comune di Bari cerca privati per proprietari che dispongono di strutture ricettive o immobili di particolare pregio storico, turistico, estetico, architettonico e ambientale, siti nel territorio del comunale, con spazi e locali idonei alla celebrazione di riti civili (matrimoni e unioni civili). 

Il progetto si inserisce in una prospettiva funzionale alla promozione turistica della città e alla crescita di attività produttive e commerciali operanti nel settore dell’organizzazione di matrimoni ed eventi in genere, che permetterebbe di attirare utenti non residenti in città o sul territorio regionale, mettendo in vetrina le capacità ricettive e di ospitalità di Bari e consentendo così di realizzare eventi di chiaro respiro nazionale, intende consentire la celebrazione di riti civili (matrimoni e unioni civili) all’interno di strutture o immobili di particolare pregio. 

Una vera e propria manifestazione di interesse alla quale dovrà essere allegata:

·   planimetria di dettaglio relativa al sito messo a disposizione per la celebrazione dei riti civili, debitamente timbrata, datata e sottoscritta da tecnico abilitato; relazione descrittiva, corredata da adeguata documentazione fotografica, che attesti il possesso dei requisiti previsti da parte della struttura o immobile proposto, tra cui il particolare pregio storico, turistico, estetico, architettonico ed ambientale; idonea rappresentazione grafica e fotografica della location e dell’allestimento che si intende proporre; copia conforme di idoneo titolo giuridico che attesti la proprietà della location o, al più, la disponibilità e il godimento; relazione tecnica con la quale si dichiara, in riferimento agli spazi che si intendono proporre per l’istituzione dell’Ufficio separato di Stato Civile, quanto segue; la conformità della struttura o immobile proposto alle vigenti norme in materia di edilizia ed urbanistica, nonché la conformità alle vigenti norme in materia di impianti, superamento delle barriere architettoniche, prevenzione incendi, tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro; conformità alle vigenti norme in materia di destinazione d’uso, agibilità e sicurezza in occasione di eventi aperti al pubblico; ubicazione dei servizi igienici per il pubblico; capienza massima che potrà essere assicurata per ogni rito civile da celebrare.

La manifestazione di interesse, redatta sul modello allegato all’avviso, dovrà pervenire al Comune di Bari, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 18.00 di venerdì 7 ottobre 2022, mediante posta elettronica certificata all’indirizzo: demografici.comunebari@pec.rupar.puglia.it.