Ad autunno le prime sperimentazioni sull’uomo del vaccino contro il coronavirus

55

Alla corsa contro il tempo e l’acquisto indiscriminato del vaccino, sarà una casa farmaceutica italiana ad iniziare i primi test

Partiranno in autunno i primi test sull’uomo del vaccino Covid-eVax ideato dall’azienda italiana Takis. È già partita la produzione dei quantitativi necessari alla fase 1-2 dei test. Il vaccino si basa sull’iniezione di un frammento del materiale genetico del virus nel muscolo, dove promuove la sintesi di una porzione della proteina Spike, ossia della proteina che il nuovo coronavirus utilizza per aggredire le cellule. In questo modo viene stimolata la reazione immunitaria.

Nella corsa sfrenata al vaccino e soprattutto all’acquisto dello stesso, l’unico modo per riceverlo per primi in Italia è produrlo produrlo per primi. Trump ha già acquistato in Germania la roialty per 300 milioni di vaccini, un quantitativo idoneo a soddisfare gli interi Stati Uniti. L’Inghilterra ha fatto lo stesso passo