Roma, notificato il sequestrato preventivo a Casapound, esulta la Raggi e riceve minacce

67

La :Raggi”Abbiamo buttato giù i villini dei Casamonica, una famiglia purtroppo storica della criminalità romana che ha iniziato con estorsione, usura, rapine, racket, droga, spaccio”

Al termine di un’ indagine condotta dalla Digos della Questura di Roma, la Procura della Repubblica capitolina ha chiesto ed ottenuto dal Gip il sequestro preventivo, con riferimento al reato di occupazione abusiva, dell’immobile in via Napoleone III, sede del movimento Casapound. Sono in corso le procedure per la notifica del provvedimento. Lo rende noto la Questura di Roma.

La sindaca Virginia Raggi primo cittadino della capitale affida a Facebook un primo pensiero “Penso che la criminalità non si sia nascosta, io però vado avanti a testa alta e la contrasto.


    Non ultimo, e devo ringraziare la procura che ha fatto un ottimo lavoro, notificando un provvedimento di sequestro per l’immobile di via Napoleone III, quello occupato da oltre 18 anni da Casapound, e quindi anche lì si va a ristabilire la legalità. Abbiamo buttato giù i villini dei Casamonica, una famiglia purtroppo storica della criminalità romana che ha iniziato con estorsione, usura, rapine, racket, droga, spaccio.

Penso che la criminalità vada contrastata facendo vedere che lo Stato c’è, che lo Stato è forte e non arretra. Si fa tutti insieme, ci si mette la faccia a difesa dei cittadini onesti”.

 il consigliere capitolino Paolo Ferrara in un post recita: “Vuoi mettere in strada 20 famiglie italiane, ti ricordo che fra un anno l’attenzione mediatica e la scorta spariranno e tu tornerai ad essere una nullità ma il tuo nome resterà scritto nel libro nero dei camerati che hanno una buona memoria”.