Madeleine McCann, Una nuova traccia porta ad un pedofilo tedesco

59

La piccola Maddie scomparve in Portogalli nel 2007, i genitori non si sono mai arresi, chiedendo sempre la verità sulla piccola figlia

Dopo anni dalla scomparsa della piccola Madeleine McCann un flebile traccia porta ad un cittadino tedesco attualmente in carcere in Germania ora considerato sospetto dell’ omicidio della bambina britannica di 3 anni scomparsa mentre trascorreva le vacanze con i genitori in Portogallo nel 2007.Ad annunciarlo è stata la polizia tedesca. L’uomo, 43 anni,condannato per reati sessuali si trovava nello stesso periodo in Portogallo e risiedeva in una casa nei pressi dell’abitazione della piccola Maddie

La storia

Madeleine Beth McCann, nata il 12 maggio 2003 a Leicester (Inghilterra), era in vacanza con i genitori, Kate Healy McCann e Gerry McCann entrambi medici, il fratellino Sean e la sorellina Amelie quando il 3 maggio 2007 è scomparsa da un appartamento nella zona centrale di Praia da Luz.

Il 9 maggio, l’Interpol ha diffuso un allarme mondiale a tutti gli Stati membri per la sua scomparsa.

I genitori hanno affermato di averla lasciata senza sorveglianza in una camera da letto al pianterreno del residence dove alloggiavano per le vacanze con i suoi fratellini (due gemelli di due anni) mentre loro mangiavano con altre tre coppie di amici (tutti in vacanza con figli piccoli) in un ristorante a circa 120 metri di distanza. I genitori e gli amici che si trovavano con loro sostennero di non aver motivo di nutrire preoccupazioni circa il lasciare bambini tanto piccoli da soli in albergo, dal momento che ad intervalli regolari durante la cena un membro del gruppo si recava in albergo a controllare che i bambini stessero bene.

Le indagini iniziali della Polícia Judiciária portoghese hanno concluso che Madeleine era stata «rapita». Dopo ulteriori indagini, la polizia ha successivamente dichiarato che vi era il forte sospetto che potesse essere morta nella sua stanza. Durante le indagini vi sono stati numerosi presunti avvistamenti, non confermati, di Madeleine, in Portogallo e in altri paesi, e sono state acquisite prove scientifiche aggiuntive.

Va segnalato che due cani specificamente addestrati per fiutare odore di cadavere hanno rilevato tale odore nell’appartamento dove la famiglia McCann trascorreva le vacanze (dietro un divano nella stanza principale e nella camera da letto), così come su alcuni indumenti e su un peluche appartenuto alla bambina.

Robert Murat, un residente locale, è stato dichiarato ufficialmente sospettato il 15 maggio 2007. Nell’indagine sono stati coinvolti anche un conoscente di Murat, Sergey Malinka, e la sua fidanzata, Michaela Walczuch. Nondimeno, la polizia che indagava sulla scomparsa ha ammesso il 17 agosto che l’indagine era assolutamente ben lontana da una svolta.Anche Kate e Gerry McCann sono stati dichiarati sospettati il 7 settembre, in quanto addirittura sospettati di aver ucciso la bambina, ma il 9 settembre è stato loro consentito di riprendere l’aereo per il Regno Unito.L’indagine ha richiesto la cooperazione della polizia britannica e di quella portoghese e ha messo in evidenza le diverse metodologie impiegate da ciascuna, con riguardo ad aspetti quali la quantità di informazioni diffuse tra il pubblico e lo status giuridico delle persone coinvolte nel caso.

Il 21 luglio 2008, infine, sia Murat che i coniugi McCann sono stati scagionati da ogni accusa ed il loro status di sospetto è stato revocato. Nella stessa data, il procuratore generale portoghese Monteiro ha chiuso il caso senza risultati.