Torino, nasce un polo per formare i campioni nei videogames

61

“A oggi il giro d’affari del comparto videogames supera i 140 miliardi di dollari: più del mercato di cinema e musica assieme”. Una

Nasce nel Torinese il primo polo italiano dedicato agli e-sport per formare i migliori campioni nazionali dei videogiochi del momento. L’iniziativa è di Cristiano Bilucaglia e Fabio Spallanzani, titolari di ‘uBroker Srl’, azienda torinese “che azzera le bollette di luce e gas”, e Alessandro Francia, presidente di ‘EVW – Egames & VR World’, associazione sportiva piemontese nata nel 2018 a Chivasso.
    “A oggi il giro d’affari del comparto videogames supera i 140 miliardi di dollari: più del mercato di cinema e musica assieme”.
    Un fenomeno che in Italia coinvolge oltre il 57% della popolazione. L’obiettivo è supportare la crescita del gaming professionale, incrementando la diffusione di questa disciplina nel Belpaese”, spiega Bilucaglia. “Puntiamo alla creazione di un team multidisciplinare teso a primeggiare nei contest nostrani e d’oltreconfine, arruolando nelle squadre già in essere nuovi giovani giocatori selezionati tra le numerose candidature provenienti da ogni parte d’Italia”.