Ivrea, rapina una banca e scappa con l’auto di papà

52

Accade venerdì mattina,Intorno alle 9, l’uomo si è presentato all’interno dell’istituto bancario e dopo aver costretto un’impiegata ad aprirgli la porta e ad accompagnarlo alle casse, ha minacciato i cassieri con una pistola e si è fatto consegnare il denaro contenuto

Rapina la banca e poi fugge sull’auto di papà, ma successivamente viene intercettato dai carabinieri. Un uomo armato di pistola venerdì 22 maggio, è entrato nella filiale di Intesa Sanpaolo di piazza Martiri della Libertà a Castellamonte. Intorno alle 9, l’uomo si è presentato all’interno dell’istituto bancario e dopo aver costretto un’impiegata ad aprirgli la porta e ad accompagnarlo alla casse, ha minacciato i cassieri con una pistola, facendosi consegnare il denaro contenuto nelle casse, circa 5000 euro. Poi è fuggito a bordo di una Fiat Punto, di proprietà del padre. Immediatamente è scattato il piano antirapina con posti di controllo in tutta la provincia. I carabinieri della Compagnia di Ivrea hanno segnalato l’auto del rapinatore e un parziale di targa.I colleghi della Stazione di Chivasso hanno intercettato l’auto del rapinatore e l’hanno bloccato in un’area boschiva nel comune di Ceresole Reale, in borgata Villa. Si tratta di un italiano di 32 anni, abitante a Chivasso, con precedenti penali. L’intero bottino è stato recuperato: era stato nascosto in un doppiofondo del bagagliaio, insieme con un manganello, un passamontagna, un tirapugni e una pistola scenica Beretta, senza tappo rosso, utilizzata per commettere la rapina. L’uomo è sospettato di aver commesso altre rapine nel chivassese. .