Zone rosse escluse dal Dl Rilancio pronto un emendamento per riparare all’errore

57

Saranno Pd, Leu e Iv a presentarlo, Correggendo il tiro di un decreto che tanto ha fatto discutere.

“Incredibile decisione da parte del Governo. E’ sconcertante che si sia solo immaginato di escludere le ex zone rosse dal Fondo dedicato alle aree colpite gravemente dell’emergenza Covid. Tuonava il Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca appena appresa la notizia, chiedendo di correggere il tiro. Allo stesso tempo Il deputato dem Piero De Luca, capogruppo in commissione Politiche Ue alla Camera: “Va assolutamente riformulato l’articolo 112 così da riconoscere a tutti i comuni italiani dichiarati zona rossa di accedere al riparto dello stanziamento di fondi per 200 milioni di euro. Presenteremo un apposito emendamento al riguardo per riequilibrare i livelli di tutele e sostegno a tutte le aree d’Italia provate duramente dalla pandemia, così da non abbandonare nessun territorio del Paese. Sono convinto riusciremo a trovare un’ampia condivisione politica di questa esigenza di modifica in Parlamento”. Un emendamento per le zone rosse escluse dal dl rilancio è annunciato dai deputati Federico Conte (Leu), del Basso de Caro (Pd), De Filippo (Iv) e Stumpo (Leu).  “La proposta è pronta. – dicono i parlamentari – I Comuni che sono stati zona rossa hanno tutti pari dignità. Non possono essere fatte discriminazioni. Va ripristinata la prima formulazione del Decreto che all’articolo 112 riconosceva a tutti i comuni italiani dichiarati zona rossa per 30 giorni di accedere al riparto dello stanziamento di fondi per 200 mln”.