Home Primo piano Ancora dubbi e misteri per la morte della commessa uccisa

Ancora dubbi e misteri per la morte della commessa uccisa

0
Ancora dubbi e misteri per la morte della commessa uccisa

Si indaga sulle testimonianze del marito e de l figlio

Ancora troppi lati oscuri avvolgono la morte della commessa uccisa a Carini. Indagano i carabinieri e gli inquirenti mettono a confronto le testimonianze del marito, che rimane l’unico indagato, con le parole del figlio 14 enne. Due versioni identiche che non eliminano i dubbi degli investigatori. Marco Ricci, 41 anni di Carini, e il figlio 14enne, raccontano una storia identica sulla morte di Anna Scavo, moglie dell’uomo e madre del ragazzo, commessa 36enne uccisa ieri nel negozio di Carini in cui lavorava. Ricci, separato dalla donna da un anno, avrebbe accompagnato il figlio, che gli era stato affidato, a trovare la madre durante la pausa pranzo. Al momento della visita il negozio dunque era chiuso. La madre e il 14enne avrebbero avuto una discussione e la Scavo avrebbe aggredito il figlio con un taglierino. Ricci, sentendo il ragazzino urlare, sarebbe accorso e avrebbe tolto il coltellino alla ex moglie. Nella colluttazione, non volendo le avrebbe tagliato la gola. Poi, pensando di averla solo ferita, avrebbe chiamato il 118.