Un fermo per la morte della tunisina

Era stata ritorvata morta nei pressi del ponte Sisto

E’ stato fermato un sospettato in relazione alla morte della donna tunisina di 37 anni, Imen Chatbouri , ex atleta agonista, trovata senza vita il 2 maggio scorso sulla banchina del Tevere vicino a ponte Sisto a Roma. Sul caso indaga la polizia. La donna era stata ritrovata morta a terra, sotto al Ponte Sisto, con il volto tumefatto. La vittima, una tunisina di 36 anni regolare in Italia a tempo indeterminato, già morta da alcuni giorni secondo il medico legale. A chiamare i poliziotti, impegnati nel caso, è stata una passante intorno alle 10.20. Sul corpo disteso a terra lato Campo de’ Fiori, sarebbero presenti diverse ecchimosi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.