Il segretario americano alla Difesa Mattis si dimette in polemica con Trump per il ritiro dalla Siria

Via altri soldati dall’Afghanistan

L’amministrazione Trump perde un altro pezzo. Il capo del Pentagono, il generale Jim Mattis, lascia l’incarico alla fine di febbraio . L’annuncio è arrivato via Twitter dal presidente, con cui il rapporto ha subìto una crepa insanabile dopo la decisione del tycoon di Mentre il presidente ha parlato di “pensionamento” è emerso che Mattis si è dimesso in netto contrasto con la scelta del Presidente di lasciare la Siria. E nella sue dimissioni consegnata alla Casa Bianca ha scritto: “Ho avuto il privilegio di servire questo Paese. Sono orgoglioso dei progressi degli ultimi due anni”, il presidente Donald Trump merita un segretario alla Difesa con “idee che sono allineate alle sue”. Secondo i media, Mattis sarebbe stato colto di sorpresa dall’annuncio del ritiro delle truppe in Medio Oriente e non sarebbe stato informato in anticipo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.